Ponte Morandi, corte d'Appello respinge richiesta ricusazione giudice

·1 minuto per la lettura
Il crollo del Ponte Morandi a Genova

MILANO (Reuters) - La corte d'Appello di Genova ha respinto la richiesta di ricusazione del giudice nel procedimento sulla vicenda del crollo del Ponte Morandi avanzata il mese scorso dai legali di alcuni imputati, tra cui gli ex vertici di Autostrade per l'Italia (Aspi).

Lo si legge nell'ordinanza della corte che Reuters ha potuto vedere.

L'udienza preliminare era stata rinviata all'8 novembre in attesa di questa decisione.

Al termine dell'udienza preliminare, che potrebbe durare alcuni mesi, la giudice Paola Faggioni dovrà decidere se rinviare a giudizio 59 imputati, fra ex dirigenti e dipendenti del gruppo Atlantia, funzionari del ministero delle Infrastrutture e delle due società Autostrade per l'Italia e Spea per il collasso del ponte di Genova che nel 2018 ha causato la morte a Genova di 43 persone.

(Emilio Parodi, in redazione a Milano Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli