Ponte Morandi, legale indagato: pressioni su periti? Stronzate

Fos

Genova, 17 gen. (askanews) - "Tutte stronzate". Così Giorgio Perroni, avvocato di Donferri Mitelli, ex responsabile manutenzioni di Aspi, ha liquidato le presunte pressioni che i periti del gip Angela Nutini avrebbero ricevuto dai consulenti degli indagati per il crollo di Ponte Morandi durante una delle riunioni peritali legate al secondo incidente probatorio sulle cause della tragedia.

"Dico soltanto - ha aggiunto l'avvocato parlando con i giornalisti al termine dell'udienza che ha visto il gip Angela Nutini respingere la sua richiesta di acquisire tutte le registrazioni delle riunioni peritali dopo la segnalazione alla Procura delle presunte pressioni - che i consulenti stavano facendo il loro lavoro e hanno continuato a fare il loro lavoro. Sicuramente in quella riunione i toni erano aspri da ambedue le parti ma tutto quello che si è verificato è stata una strumentalizzazione di una vicenda che non doveva neanche nascere". (segue)