Ponte Morandi, operai al lavoro per innalzare ultimi implacati

Fos

Genova, 3 apr. (askanews) - Sprint nel cantiere del nuovo ponte di Genova, dove Salini Impregilo e Fincantieri, insieme nella joint venture Per Genova, stanno lavorando in questi giorni alla predisposizione delle attività necessarie per il completamento delle strutture già in quota e per il sollevamento degli ultimi impalcati.

"Le operazioni - ricorda Salini Impregilo in una nota - procedono anche nella fase di emergenza nazionale legata al coronavirus, grazie a tutte le persone che stanno lavorando rispettando il rigido protocollo di sicurezza adottato, e a cui va il più profondo ringraziamento delle società della joint venture".

Il nuovo Ponte di Genova prosegue così la sua corsa contro il tempo con il sollevamento, previsto nei prossimi giorni, di un nuovo impalcato che porterà ad oltre 900 metri la lunghezza del ponte. Le operazioni in corso seguiranno, a distanza di pochi giorni, il varo dell'impalcato già issato in tre tranche tra la spalla A e la pila 1, sollevamento che ha richiesto la costruzione, in via straordinaria, di due torri provvisorie.

In questi giorni si sta effettuando l'allacciamento della spalla alla pila 18 sempre tramite una torre provvisoria che permetterà di dividere in due le operazioni in una zona scoscesa. Infine la campata da 50 metri, la quattordicesima su 19, del peso di circa 480 tonnellate, sarà sollevata tra le pile 12 e 13. (segue)