Ponte Morandi: operaio schiacciato da un macchinario in cantiere

ponte morandi

Un altro incidente sul cantiere del Ponte Morandi: un operaio di 50 anni è rimasto schiacciato sotto un macchinario nel pomeriggio di oggi. Mentre erano in corso i lavori per la costruzione del nuovo ponte in Valpolcevera, infatti, qualcosa sarebbe andato storto. Stando alle primissime ricostruzioni, l’uomo avrebbe riportato un trauma toracico. Da quanto si apprende, inoltre, i medici del 118 accorsi sul luogo del tragico incidente sul lavoro lo avrebbero accompagnato all’ospedale San Martino con estrema urgenza. Le sue condizioni sono gravissime.

Cantiere Ponte Morandi: operaio schiacciato

Lo scorso 20 novembre una gru si inclinò a causa del cedimento del terreno sul cantiere di Genova e tre operai rimasero contusi. Fortunatamente le contusioni non si rivelarono gravi e i lavoratori non necessitarono il ricovero ospedaliero. Di nuovo, nel pomeriggio di oggi, venerdì 13 dicembre, intorno alle ore 16:30, si è verificato un incidente sul lavoro. Un operaio di 50 anni che stava lavorando sul cantiere del Ponte Morandi in vista della costruzione del nuovo ponte Valpolcevera è rimasto schiacciato da un macchinario.

Un prima ricostruzione dell’incidente ipotizza il distacco di un pezzo del macchinario che sarebbe andato a colpire l’operaio. Secondo le primissime informazioni, inoltre, l’uomo avrebbe riportato un trauma toracico. Come ha raccontato il commissario Marco Bucci in una nota, l’operaio stava lavorando nel settore Levante e “sarebbe stato colpito all’addome dal carico (un silos) mentre veniva movimentato verso l’alto”. L’intervento tempestivo dei medici e del personale del 118 ha permesso di trasferire in tempi brevissimi il 50enne all’ospedale San Matteo. L’operaio è ricoverato in gravi condizioni, ma non è in pericolo di vita.