Ponte Morandi, varato il maxi impalcato sul torrente Polcevera

Fos

Genova, 10 mar. (askanews) - Varata in quota questa mattina la seconda maxi-campata in acciaio da 100 metri del nuovo ponte di Genova. Il tratto di impalcato che scavalca il torrente Polcevera, proprio nel punto in cui era crollato il vecchio Ponte Morandi, è stato issato oggi fra la pila 9 e la pila 10.

Sono state circa 2000 le tonnellate di acciaio tirate su a quasi 40 metri di altezza, che portano il ponte visibile sullo skyline genovese a misurare 650 metri, ben oltre la metà dell'intera lunghezza della nuova opera.   Secondo quanto spiegato dalla società PerGenova, la joint venture costituita da Fincantieri Infrastructure e Salini Impregilo, le dimensioni della struttura in acciaio hanno richiesto l'utilizzo di speciali apparecchiature, gli strand jack, capaci di garantire la salita della campata di 5 metri all'ora, ma anche di particolari operazioni preparatorie dovute anche al posizionamento dell'impalcato, a cavallo del torrente.

E' stato infatti necessario intervenire direttamente nell'alveo del Polcevera per creare prima, e ripristinare negli scorsi giorni a seguito del maltempo, l'isola artificiale che ha sostenuto i carrelli per la movimentazione dell'impalcato. I lavori di ricostruzione del ponte, nonostante l'emergenza coronavirus, "vanno avanti a pieno ritmo - spiega la società PerGenova - nel rispetto delle precauzioni e delle misure di sicurezza per i lavoratori".