Pontida, Napoli (Fi): pessimo spettacolo per unità centrodestra

Tor

Roma, 15 set. (askanews) - "Sono un moderato e un liberale da una vita e niente è più lontano dal mio sentire delle espressioni volgari e insultanti rivolte all' "avversario" Gad Lerner sul prato di Pontida. Così come l'attacco volgare rivolto ieri al presidente Mattarella al quale va tutta la mia solidarietà e la mia stima". Lo ha dichiarato il deputato del direttivo di Forza Italia alla Camera Osvaldo Napoli.

"Per costruire un'alleanza di centrodestra che sia credibile sul piano nazionale e sul piano europeo - ha sottolineato Napoli- serve un grande lavoro: ce ne vuole, diciamolo, per colmare una distanza enorme in fatto di rispetto delle istituzioni. Non riesco a immaginare un centrodestra che ritenesse di conquistare il governo del Paese tirando "spallate" alla Costituzione e alle istituzioni. Il clima di violenza e di odio registrato in queste ore a Pontida deve far riflettere tutti i leader politici, non solo nel centrodestra ma anche nell'attuale, incerta e opaca maggioranza di governo. Abbiamo tutti il dovere di abbassare il volume perché eccitare gli animi e invocare ogni volta il giudizio di Dio contro qualcuno provoca un indebolimento irreversibile della democrazia. Fermiamoci prima di precipitare il Paese nel caos".