Pontida, Pd: gravi le minacce e gli insulti alla stampa

Tor

Roma, 15 set. (askanews) - "Ancora una volta, complice il solito repertorio di rancore e di odio di alcuni esponenti della Lega, assistiamo al solito copione fatto di gravi minacce e insulti ad un giornalista di Repubblica e a Gad Lerner, cui va la nostra solidarietà, dal raduno di Pontida. Un fatto grave che non può essere liquidato con qualche sorriso o battuta da chi, e se lo deve ricordare bene, è pagato dallo Stato, è membro del Parlamento o rappresentante delle istituzioni, non per aizzare il popolo contro la stampa". Lo si legge in una nota del Pd.