Pontida, Serracchiani: contro Lerner è antisemitismo

Tor

Roma, 15 set. (askanews) - "Le urla antisemite contro Gad Lerner a Pontida sono la parte più inquietante dell'aggressione leghista alla stampa. Il razzismo è uno dei peggiori sentimenti che Salvini ha contribuito a sdoganare dal Viminale: è un bene che si sia autoespulso dagli organi dello Stato". Lo afferma la parlamentare Pd Debora Serracchiani, commentando gli attacchi contro Gad Lerner e il giornalista di Repubblica Antonio Nasso, oggi alla manifestazione della Lega a Pontida.

"L'insulto volgare e personale è il metodo ordinario della politica leghista e - indica la parlamentare del - Salvini lo copre e lo incoraggia, come nel caso delle offese al Capo dello Stato. Stiamo attenti perché le parole spesso sono davvero pietre".

Per Serracchiani "è raggelante sentire la voce che accusa Lerner di essere 'ebreo, no italiano', e non sentire una parola di condanna dai vertici della Lega. Pare simbolico che ciò accada nella Giornata europea della cultura ebraica".