Pop star e influencer per convincere i più giovani a vaccinarsi

·2 minuto per la lettura

AGI - Da un lato incentivi con pizze scontate e corse in taxi gratuite, dall'altro restrizioni per l'accesso a locali e discoteche. In mezzo una massiccia campagna sui social network, in primis quelli più amati dai giovani, Instagram e Tik Tok.

Con questa strategia i Paesi più avanti nelle vaccinazioni anti Covid stanno cercando di convincere i giovani a ricevere il siero.

Negli Stati Uniti la Casa Bianca ha ingaggiato la giovane cantante pop Olivia Rodrigo e una serie di star di Instagram, TikTok, YouTube affinché convincano i loro milioni di giovani fans a superare lo scetticismo.

Nel Regno Unito il governo di Boris Johnson sta valutando sconti sul cibo e al ristorante ma anche corse in taxi gratuite. Il progetto dovrebbe essere attuato con aziende come Uber e Bolt, Deliveroo e Pizza Pilgrims.

Oltre alla carota c'è però anche il bastone, perché Johnson ha annunciato che a partire da fine settembre il pass vaccinale sarà obbligatorio per entrare in discoteche e altri luoghi normalmente affollati.

Questa linea è stata criticata, anche da esponenti Tory come Andrew Bridgen, che non ha esitato a dire che Downing Street sta tentanto di costringere i giovani alla vaccinazione "in modo aggressivo".

Il presidente francese Emmanuel Macron si è invece personalmente lanciato in una campagna su Instagram e Tik Tok postando alcuni video e rispondendo ai messaggi degli utenti.

"Avete più probabilità di avere problemi quando prendete l'auto che quando vi fate vaccinare", sottolinea in un filmato in cui indossa una semplice t-shirt, come la maggior parte dei giovani durante l'estate.

In un altro video l'inquilino dell'Eliseo cerca di rassicurare gli indecisi sottolineando che il vaccino è stato inventato in Francia, da Louis Pasteur, così come è francese la tecnologia a mRna, sulla quale sono stati sviluppati i vaccini Pfizer e Moderna.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli