Popolare Bari, Ciampolillo (M5s): urgente ridimensionare Bankitalia

Pol/Gal

Roma, 17 dic. (askanews) - "Il governatore Visco per coprire le responsabilità di Banca d'Italia nella questione Banca Popolare di Bari impone i suoi Commissari. La crisi della principale banca del Mezzogiorno, con 3200 dipendenti, nasce dall'operazione di acquisizione della Banca abruzzese Tercas, imposta dallo stesso Visco all'allora presidente della Banca Popolare di Bari, Marco Jacobini. È vergognoso che oggi lo stesso governatore Visco mandi a Bari quale Commissario il dr. Antonio Blandini, già commissario proprio di Tercas". Lo afferma in una nota il senatore M5s Alfonso Ciampolillo.

"Gli uomini del Governatore contro i risparmiatori pugliesi. Gli uomini del Governatore contro le aziende e i lavoratori pugliesi. È urgente ridimensionare i poteri di Banca d'Italia e mandare a casa personaggi come il governatore Visco", conclude Ciampolillo.