Pordenone, focolaio Covid in un locale

·2 minuto per la lettura
Pordenone focolaio festa discoteca
Pordenone focolaio festa discoteca

Restano chiuse le discoteche per la stagione estiva 2021 e le polemiche sono all’ordine del giorno. Non mancano però le occasioni di festa né gli assembramenti. Lo dimostra quanto successo a Pordenone, dove è scoppiato un focolaio in seguito a una festa in discoteca.

Pordenone, focolaio dopo una festa in discoteca

La discoteca “Papi on the Beach” di Roveredo in Piano (Pordenone) è finita nel mirino delle polemiche. Nel locale, infatti, si è sviluppato uno dei più grandi focolai di Covid del Friuli Venezia Giulia. Il focolaio sembra essere direttamente collegato a una festa organizzata lo scorso 17 luglio. Come stabilito dal questore di Pordenone, Marco Odorisio, il locale dovrà abbassare le serrande per 75 giorni.

Oltre alla chiusura del locale per più di 70 giorni, è stata avanzata la proposta di revocare la licenza. La discoteca “Papi on the Beach” ha generato forse il maggiore focolaio della Regione. Il questore di Pordenone, Marco Odorisio, aveva sospeso la licenza per 90 giorni, per ragioni di sicurezza pubblica e sicurezza delle persone.

Pordenone, focolaio dopo una festa in discoteca: i provvedimenti

Dopo aver condotto accertamenti e approfondimenti, la Questura ha optato per la sospensione, riscontrando una grave situazione per la sicurezza pubblica, la sicurezza delle persone e l’incolumità fisica delle stesse. La segnalazione dell’accaduto era arrivata il 23 luglio da parte del Direttore Dipartimento Prevenzione Azienda Sanitaria del Friuli Occidentale.

Immediati gli accertamenti avviati da parte del questore, confermati dalle testimonianze di una ventina di giovani che avevano partecipato alla festa. Nel locale non sono mancati gli assembramenti delle persone in attesa. I ragazzi, inoltre, ballavano vicini senza mascherina, accalcati a ridosso della console. A mostrarlo sarebbe persino un video condiviso sui social e poi rimosso.

Pordenone, focolaio dopo una festa in discoteca: 300 partecipanti e oltre 50 positivi

Alla serata erano presenti circa 300 persone, 55 delle quali sarebbero risultate positive al Covid-19. Si teme che il numero possa subire un ulteriore incremento. Lo attesta una nuova segnalazione datata 28 luglio e diffusa dal Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Friuli Occidentale alla Questura. I contagiati sono persone residenti nella Provincia di Pordenone e di Treviso.

La Questura ha evidenziato una situazione grave “sia dal punto di vista epidemiologico sia per le possibili ricadute sanitarie, oltre che per le ripercussioni sulla salute delle persone”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli