Porsche si prepara per la Borsa, valutazione fino a 85 mld

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 26 ago. (askanews) - Volkswagen si prepara alla quotazione di Porsche a Francoforte che si preannuncia come una delle più grandi Ipo europee. Nella fase di pre-ordini la casa di auto sportive avrebbe infatti raccolto una domanda superiore all'offerta, arrivando a una valutazione compresa fra 60 e 85 miliardi di euro, secondo quanto riporta Bloomberg che riferisce di perplessità da parte di alcuni fund managers sul fatto che Oliver Blume, Ceo di Porsche, dal primo settembre prenderà la guida anche di Volkswagen al posto di Herbert Diess.

Nel 2012 Volkswagen, controllata dalla famiglia Piech, ha acquistato il 50,1% di Porsche che ancora non possedeva al prezzo di 4,5 miliardi di euro. Oggi le famiglie Piech e Porsche, attraverso Porsche SE, controllano il 53% circa di Volkswagen e il 100% di Porsche. Positiva la reazione di Vokswagen in Borsa: il titolo è arrivato a guadagnare il 5% per poi ripiegare e chiudere in calo dello 0,5%, penalizzato dal forte ribasso del Dax (-2,2%).

L'operazione dovrebbe avvenire nella prima settimana di settembre dopo il via libera del consiglio di sorveglianza, nonostante la fase negativa dei mercati e i timori sulle prospettive economiche in Europa. Sul mercato dovrebbero finire solo azioni privilegiate di Porsche senza diritto di voto e Volkswagen continuerà a detenere la maggioranza. Secondo quanto riporta Bloomberg, l'operazione avrebbe già attirato l'interesse di diversi investitori importanti, come T Rowe Price e Qatar Investment Authority e di miliardari come il proprietario della Red Bull, Dietrich Mateschitz e il presidente di Lvmh Bernard Arnault.