Portavoce de Sentinelli di Milano aggredito verbalmente sotto casa

Alp
·1 minuto per la lettura

Milano, 10 nov. (askanews) - Luca Paladini, portavoce de "I sentinelli di Milano", ha denunciato sul suo profilo Facebook di essere stato aggredito verbalmente "da una ragazza (che non conosco) che mi aspettava fuori dal portone di casa mia, alle 6.55 di questa mattina". La sconosciuta, ha spiegato Paladini, ha proferito "insulti (ovviamente in larga parte omofobi) qualche minaccia velata e l'invito a smettere di fare 'terrorismo' perché è anche per colpa mia se il suo negozio è chiuso e rischia di fallire". "Chi mi conosce sa che in passato ho vissuto mesi molto complicati legati a delle minacce che hanno investito anche mio ambito famigliare, ma questa cosa è diversa. Qui nessun profilo fake, nessun coniglio da tastiera, nessuna voglia di nascondersi, anzi. Ma da che ora mi aspettava? Cosa mai può aver ingigantito nella sua testa il mio (non) ruolo? Come sapeva dove abitavo?" ha continuato Paladini, sottolineando "mi ha colpito molto anche il fatto di aver individuato in uno che ha come massima responsabilità lo scrivere dei post su Facebook il target della sua rabbia".