Porto Cervo, yacht si schianta sugli scogli: un morto e sei feriti, cos'è successo

PORTO CERVO, COSTA SMERALDA, SARDINIA - ITALY- MAY 5 2022: Boat docking station where DillBar, Oligarch Alisher Usmanov (68)s yatch used to be kept in the middle of Porto Cervo, Sardinia on May 5, 2022. 
(Photo by Federica Valabrega for The Washington Post via Getty Images)
PORTO CERVO, COSTA SMERALDA, SARDINIA - ITALY- MAY 5 2022: Boat docking station where DillBar, Oligarch Alisher Usmanov (68)s yatch used to be kept in the middle of Porto Cervo, Sardinia on May 5, 2022. (Photo by Federica Valabrega for The Washington Post via Getty Images)

È tragico il bilancio di un terribile incidente avvenuto ieri sera, domenica 31 luglio 2022, a Porto Cervo, in Sardegna. Uno yacht di circa 21 metri, infatti, si è schiantato sugli scogli causando la morte di una persona e il ferimento di altre sei.

Yacht sugli scogli, la ricostruzione

Secondo quanto riferito dall'Ansa l'incidente è avvenuto intorno alle 20.40. Dalle prime ricostruzioni sembra che il comandante dell'imbarcazione, un potente motoscafo Magnum, abbia tentato di evitare l'impatto con un'altra barca e, nella virata improvvisa, avrebbe portato lo yacht a impattare sugli scogli affioranti dell'Isola di Nibani.

L'imbarcazione, parzialmente affondata dopo l'incidente, è stata recuperata dai rimorchiatori e trasportata fino alla costa di Porto Cervo. La Capitaneria di Porto ha sequestrato l'imbarcazione per effettuare le dovute indagini, a terra il personale marittimo ha raccolto invece tutte le testimonianze utili per cercare di ricostruire quanto accaduto per cercare di fare chiarezza sui momenti della tragedia.

VIDEO - Orda di meduse invade il mare, la barca è circondata

I soccorsi dopo l'incidente

Subito dopo l'incidente si è attivata celermente la macchina dei soccorsi. Sul posto sono giunti il 118 di Arzachena e Porto Cervo, prestando aiuto al gruppo a bordo dello yacht.

Sei in totale i feriti, di cui due ricoverati in gravi condizioni e trasferiti successivamente nell'ospedale di Olbia in codice rosso. Un altro ferito è stato trasferito al Pronto Soccorso in codice giallo, mentre gli altri sarebbero in condizioni meno gravi.

Chi è la vittima

A nulla, invece, sono valsi gli sforzi del personale sanitario per salvare la vita a un 63enne. L'uomo, recuperato vivo ma incosciente dagli uomini della guardia costiera di Olbia e Porto Cervo, è infatti morto subito dopo i soccorsi.

Secondo le prime informazioni si tratterebbe dell'armatore dell'imbarcazione, un uomo straniero di origini britanniche, morto per collasso cardiocircolatorio. I soccorsi hanno provato a lungo la rianimazione, ma per l'uomo non c'è stato nulla da fare.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli