Porto Rico, folla in piazza per chiedere dimissioni governatore

A24/Pca

New York, 18 lug. (askanews) - Decine di migliaia di persone sono scese in piazza a San Juan, Porto Rico, per il quinto giorno consecutivo, chiedendo le dimissioni del governatore Ricardo Rosselló, alla luce delle indagini per corruzione e di 889 pagine di messaggi privati scambiati con alcuni suoi funzionari.

La chat di Telegram resa pubblica dal Puerto Rico's Center for Investigative Journalism ha portato alla luce commenti misogini, omofobi e offensivi nei confronti dele vittime dell'uragano Maria. "La credibilità e l'autorità morale del governatore sono completamente finite" ha commentato l'ex governatore Luis Fortuño, membro, come Rosselló, del New Progressive Party.

A protestare contro il governatore anche le star dell'arcipelago, come il cantante Ricky Martin. "Fortunatamente la chat è venuta alla luce, perché ha mostrato il volto reale di tutti" ha commentato sui social media. "Si sono presi gioco dei nostri corpi, hanno deriso le donne, la comunità Lgbt (lesbiche, gay, bisessuali, transessuali), persone con disabilità fisiche e mentali, persone obese". In piazza anche l'attore Benicio Del Toro e le star del raggaeton Bad Bunny e Residente. Porto Rico è un territorio non incorporato degli Stati Uniti.