Portogallo, batosta per i socialisti alle amministrative

·1 minuto per la lettura

Vittoria a sorpresa per Partito Social Democratico) e per la destra nelle amministrative di Lisbona. Una nottata di suspense nella capitale portoghese dove si è votato per il nuovo sindaco. Alla fine la vittoria è andata a Carlos Moedas. L’ex Commissario europeo per la ricerca, l'innovazione e la scienza e nuovo primo cittadino ha oscurato la vittoria del Partito Socialista a livello nazionale.

Acclamato dai suoi sostenitori e dalla piazza, Moedas che ha battuto il sindaco uscente Fernando Medina), ha ringraziato tutti gli elettori. Quindi ha promesso che questo sarà l’inizio di un nuovo ciclo ha dichiarato il neo-sindaco eletto. Sarà l’inizio di nuovi tempi per tutto il Paese e per Lisbona.

Il Partito Socialista del Premier Antonio Costa ha vinto per la terza volta consecutiva alle amministrative, ma al di sotto del risultato del 2017. Come sottolineato anche dal premier che cercato di minimizzare la sconfitta nella capitale ha detto che il Paese non è Lisbona.

Dal voto del Paese nel suo insieme quello che esce è un Partito Socialista che continua ad essere forte e presente su tutto il territorio nazionale, ha sottolineato Costa. “Questo era l'obiettivo che ci eravamo prefissati e quindi per noi è una vittoria.”

Il candidato indipendente Rui Moreira si riconferma sindaco della città Porto, sbaragliando tutti i principali avversari.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli