Portogallo. estese restrizioni a chi viaggia per turismo

·1 minuto per la lettura
Portogallo chiuse frontiere
Portogallo chiuse frontiere

Al fine di ridurre l’impatto dei contagi da Coronavirus, il Portogallo ha esteso le restrizioni anche ai turisti chiudendo i confini fino al prossimo 15 aprile. A renderlo noto il ministero degli affari esteri porteghese che esteso le restrizioni incrementando i controlli sia alla frontiere terrestri che fluviali.

Tale provvedimento non riguarda invece il trasporto delle merci. Si tratta di una misura questa volta a non abbassare la guardia. La curva dei contagi sarebbe nettatamente in discesa con i decessi che nelle ultime 24 ore sono stati 4, mentre i nuovi casi sul territorio nazionale sono stati 193.

Portogallo, chiuse frontiere ai turisti

Chiusura delle frontiere ai turisti fino al 15 di aprile. Questo il provvedimento preso dal Governo portoghese al fine di ridurre il contagio. Lo ha fatto sapere il Ministerso degli esteri portoghese. Tra le misure restrittive prese l’estensione dei “controlli alle frontiere terrestri e fluviali” nonché la sospensione dei treni. Bloccati inoltre i voli da Brasile e Regno Unito. Quarantena di 14 giorni per i Paesi il cui tasso di incidenza è maggiore o uguale a 500 casi ogni 100mila abitanti. Tra questi Paesi è inclusa anche l’Italia. Gli altri Paesi interessati dalla quarantena oltre all’Italia sono Svezia, Ungheria, Francia e Polonia.