Portogallo, i pensionati stranieri saranno tassati al 10%

Orm

Roma, 28 gen. (askanews) - Il partito socialista al governo in Portogallo ha proposto di tassare al 10% "gli stranieri residenti non abituali", ovvero, essenzialmente, i pensionati europei che si trasferiscono a Lisbona e dintorni per godere del regime esentasse per 10 anni.

I socialisti hanno presentato ieri sera l'emendamento che metterebbe fine al paradiso fiscale per chi percepisce una pensione in un altro Paese, creato nel 2009, nel mezzo della crisi finanziaria che aveva contribuito ad aprire le porte del Paese ai cosiddetti 'turisti residenti economici'. Un regime che ha attratto ad oggi anche molti italiani over 65, che però non vedranno applicata la nuova tassazione: se la legge verrà modificata, riguarderà solo i nuovi arrivi, con un pagamento minimo di 7.500 euro. (Segue)