In Portogallo si studia la settimana corta

(Adnkronos) - In Portogallo il governo sta lavorando da tempo a un piano per introdurre la cosiddetta “settimana lavorativa corta”: quella che prevede che si lavori quattro giorni alla settimana invece che cinque, con una riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario. Il piano è ambizioso e strutturato: alla prima fase parteciperanno solo le aziende che faranno domanda, entro gennaio 2023, su base volontaria e senza sovvenzioni da parte del governo, per verificare che ci sia un effettivo interesse a realizzare il progetto.