Positiva al coronavirus: 81enne deceduta mentre attendeva il suo posto in ospedale

·1 minuto per la lettura
Cutroni Zodda
Cutroni Zodda

Una donna di 81 anni di nome Anna Puliafito è morta presso l’ospedale di Messina, la donna positiva al coronavirus che aveva atteso ben 17 ore un posto in terapia intensiva all’ospedale Cutroni Zodda presso Barcellona Pozza di Gotto. L’ospedale Covid risulta essere negli ultimi tempi sotto inchiesta a causa di posti letto fantasma. La donna soffriva di una grave polmonite causata dal Covid-19 ed era giunta in ospedale nella tarda mattinata dello scorso 20 novembre ed era restata in pronto soccorso fino alle 18:30, come gli stessi medici avevano annotato sulla cartella clinica. Nell’intera Sicilia non si è riuscito a trovare un posto in terapia sub intensiva.

Muore attendendo il posto in terapia intensiva

Morta Anna Puliafito, donna di 81 anni che attendeva un posto in terapia intensiva presso l’ospedale di Barcellona. Secondo quanto riportato da Repubblica i medici del Cutroni-Zodda hanno provato a fare di tutto per salvarle la vita, ma fino alle 10:40 del giorno dopo non risulta essersi liberato alcun posto in terapia intensiva. Intorno alle 12:00 vi è stato il trasferimento della donna presso l’ospedale Papardo di Messina.

In gravi condizioni prima di morire

una volta trasferita, la signora Puliafito era già in condizioni molto critiche. Sfortunatamente i miglioramenti non ci sono stati ed è morta nel pomeriggio del 26 novembre. Successivamente alla notizia dell’indagine avviata dalla procura, l’Asp di Messina aveva assicurato come fossero stati attivati due posti letto di terapia intensiva vuoti e disponibili al eventuali esigenze presso il Cutroni Zodda.