"Possibile contagio anche da persone asintomatiche": il timore di Burioni sul Coronavirus

HuffPost
-

“La notizia che ritengo essere la più brutta di tutte, arriva da un articolo pubblicato ieri su TheLancet. Sembra possibile l’esistenza di pazienti asintomatici, che stanno bene, non hanno febbre, ma possono diffondere il coronavirus”. Lo scrive sul suo sito web MedicalFacts il virologo Roberto Burioni, a proposito del coronavirus. “Il che significa - aggiunge - che la misurazione della temperatura agli aeroporti potrebbe non essere sufficiente per bloccare la diffusione della malattia. La lotta contro quest’infezione sarà più difficile del previsto”, che però poi tiene a tranquillizzare gli italiani.

 “Capisco la paura - scrive il virologo - ma in Italia questo coronavirus, grazie al cielo, non è ancora arrivato. Quindi, non c’è motivo di evitare ristoranti cinesi, quartieri cinesi e i cinesi stessi”. Come fare per evitare il contagio? “L’unica cosa che devono fare i cittadini italiani (e io sono stato il primo a dirlo, suscitando qualche critica che ora appare grottesca), è semplice: non andare in Cina. Punto e basta”.

Continua a leggere su HuffPost