"Possibile nuovo referendum in Scozia". L'apertura di Michael Gove, braccio destro di BoJo

HuffPost

Non è scontato che il prossimo governo Johnson dovrà concedere automaticamente un secondo referendum dell’indipendenza della Scozia. Lo ha detto parlando a un’emittente tv britannica il braccio destro del leader conservatore, Michael Gove. “Molti dei seggi attribuiti dall’exit poll allo Scottish National Party non sono sicuri - ha detto - e le previsioni possono cambiare”. Secondo gli exit poll , lo Snp avrebbe guadagnato 55 seggi. Quanto alla vittoria Tory, Gove è prudentemente soddisfatto: “Pare ottimista per i Conservatori - ha osservato - La leadership del partito laburista di Jeremy Corbyn è apparsa come un ostacolo all’avanzamento di questo Paese”.

Secondo gli exit poll, il partito nazionale scozzese ha conquistato 55 dei 59 seggi in palio in Scozia. Per la premier scozzese Nicola Sturgeon una netta vittoria, che potrebbe rafforzarla nel proposito di chiedere un secondo referendum sull’indipendenza della Scozia.

“Gli exit poll indicano una buona nottata per l’Snp ma sono solo previsioni e ci sono molti margini, quindi attendiamo e vediamo. Ciò che emerge è che il pensiero del Paese è triste”, ha twittato la premier

 

Continua a leggere su HuffPost