Possibili nuove sanzioni per chi decide di fumare all'aperto

·1 minuto per la lettura
multe covid treviso
multe covid treviso

Nuove multe per possibili contagi da covid a Treviso. Il comandante dei vigili, Andrea Gallo, avverte che chi continuerà a fumare in strada, quando non sarà possibile mantenere il distanziamento sociale, verrà immediatamente sanzionato. Con il nuovo Dpcm tornano a preoccupare le multe che possono andare da un minimo di 400 euro, fino a 1000 euro.

Treviso, multe covid se fumi

Andrea Gallo, comandante dei vigili della città di Treviso ha lanciato un chiaro avvertimento ai suoi concittadini. “Multe in arrivo per chi abbassa la mascherina per fumare in pubblico“. Secondo quanto testimoniato al comandante, infatti, sempre più spesso gli agenti che controllano le vie della città, si imbattono in persone che fumano per strada con mascherina abbassata.

“Per il momento chiudiamo un occhio, ma non sarebbe un atteggiamento consentito. Fumare significa anche buttare fuori il fumo, quindi il fiato potenzialmente contagioso“. Questo pericolo viene evitato se, invece, si tiene addosso la mascherina protettiva. “E se la curva dei contagi dovesse continuare a salire, siamo pronti a prendere provvedimenti anche contro questi comportamenti. Se uno vuole fumare all’aperto, che non è vietato, si allontana e si cerca un luogo dove non passa gente. Altrimenti rischierà di essere multato: la sigaretta non rientra in nessuna deroga”.

Con il nuovo Dpcm, entrato in vigore venerdì 6 novembre, coloro che non seguiranno le disposizioni in esso contenute riceveranno una multa di importo variabile tra i 400 e i 1.000 euro. Stessa sanzione anche per chi non indossa la mascherina all’aperto o sui mezzi pubblici, come per chi non rispetta il divieto di assembramento.