Possibili nuovi farmaci grazie alla scoperta di nuovi composti

·1 minuto per la lettura
Laboratorio
Laboratorio

Siamo in Germania, in particolare all’Università di Bonn, dove un team di scienziati ha identificato due composti in grado di bloccare la replicazione del coronavirus SARS-CoV-2, patogeno responsabile della pandemia da Covid che ormai sta bloccando il mondo da un anno.

Le molecole scoperte riuscirebbero ad agganciarsi all’enzima indispensabile al coronavirus per la duplicazione. Questo legame sarebbe così forte ed efficace da essere paragonato, dagli stessi ricercatori, a quello della gomma da masticare.

L’esperimento ha dunque bloccato la duplicazione del virus, praticamente annullandone ogni potenziale dannoso per la salute. Questo potrebbe aprire la strada a nuovi trattamenti e medicinali anti-covid.

Chiaramente va sottolineato che questo è un esperimento di laboratorio, condotto nelle migliori condizioni possibili, dunque da questo a possibili nuove cure passerà molto tempo e ci vorranno ulteriori sperimentazioni.

La fase clinica della sperimentazione farà capire agli scienziati tedeschi se c’è la possibilità di portare questa scoperta al servizio della lotta al covid. Il mondo preso dalla sempre più diffusa campagna vaccinale, resta comunque molto attento alle possibili cure che possano consentire di salvare ancora più vite e ridurre il carico sui reparti degli ospedali sempre più carichi dalla pandemia.