Post Malone coi denti rifatti: i canini sostituiti da due diamanti da 1,6 milioni di dollari

·1 minuto per la lettura
post malone
post malone

Mania di grandezza o puro svago artistico? La domanda sorge spontanea se riferita all’ultima novità emersa su Post Malone, uno degli artisti più ascoltati degli ultimi anni. Salito alla ribalta con il singolo di debutto White Iverson, nel 2015 ha firmato un contratto discografico con la Republic Records e in seguito ha pubblicato l’album Stoney, portato al successo da Congratulations. Ha poi raggiunto la fama internazionale grazie al secondo album intitolato Beerbongs & Bentleys, pubblicato nel 2018 e certificato disco di platino negli Stati Uniti a poco meno di ventiquattr’ore dall’uscita.

Post Malone: denti al diamante

Stando a quanto riportato dal magazine americano “Tmz”, Post Malone avrebbe dunque deciso di spendere una somma davvero consistente per farsi ricostruire i denti. Ovviamente tale “operazione” non sarebbe avvenuta nel modo “canonico” di un qualsiasi comune mortale. Il rapper di Syracuse avrebbe difatti optato per l’installazione di due esemplari in diamante da 12 carati al posto dei canini. Il valore complessivo di tale sostituzione si aggirerebbe attorno agli 1,6 milioni di dollari. Per capire bene la caratura dei due gioiellini sarebbe sufficiente pensare che un anello di fidanzamento si aggira in media intorno a un carato.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

L’artista, al secolo Austin Richard Post, avrebbe dunque pensato a un’inedita evoluzione del Grillz, la moda seguita dai rapper negli ultimi anni. Da 50 Cent a Notorious B.I.G., da Kanye West a Tupac, da Jay-Z a Lil Wayne, tutti loro non hanno del resto mai fatto economia nel mostrare eccessivamente e sguaiatamente il risultato dei loro ricavi professionali.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli