Posta via aerea? Alle Isole Scilly è via drone

Le poco raggiungibili Isole Scilly, al largo della costa sud-occidentale inglese, sono... raggiungibili solo via nave e via aerea.
Un altro problema non da poco: non è possibile inviare o ricevere una lettera in tempi brevi.

Ma ora, la Royal Mail, le poste britannico, prevede di utilizzare 50 droni telecomandati per consegnare pacchi e lettere alle cinque isole abitate.

Chris Paxton, responsabile della sperimentazione:
"Questi aerei sono in grado di volare autonomamente. Non hanno bisogno di un pilota a bordo. Un altro vantaggio è che consumano meno carburante di un aereo convenzionale".

Screengrab
Chris Paxton, durante il collegamento-intervista. - Screengrab

Negli ultimi 18 mesi sono stati effettuati diversi voli di prova.

Amanda Martin, residenta alle Isole Scilly, è entusiasta:
"A volte ci vuole anche una settimana o più per ricevere la posta. Il drone ha il potenziale per accelerare enormemente le cose e questo non può che essere un bene per le isole Scilly".

Il velivolo può essere caricato con un peso massimo di 100 chilogrammi.

E non sono solo le isole al largo della costa sud-occidentale che la Royal Mail britannica vuole raggiungere in questo modo, ma l'obiettivo riguarda anche altre 50 rotte di consegna via aerea.
Anzi: via drone.

L'approvazione dell'Autorità per l'aviazione civile del Regno Unito è attesa in tempi rapidi

Screengrab by AFP video
Cartolina dalle Isole Scilly! - Screengrab by AFP video
Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli