Poste Italiane smentisce attacco hacker russo

Poste Italiane smentisce attacco hacker russo

Poste italiane smentisce un attacco hacker da parte del gruppo russo Killnet. Molti clienti questa mattina avevano denunciato malfunzionamenti e disservizi agli sportelli, che in qualche caso sono stati costretti a chiudere per avere il tempo di risolvere il problema.

"Il disguido tecnico, che si è verificato stamani negli uffici postali è dovuto ad un aggiornamento del sistema e non ad un attacco informatico. Il disguido è in via di risoluzione", dicono fonti interne di Poste Italiane al Corriere della Sera.

Sarebbe dunque solo una coincidnza temporale quella tra il malfunzionamento e il giorno prescelto da Killnet per produrre "danni irreparabili" all'Italia, già attaccata nei siti internet del Senato e del ministero della Difesa.

"Oggi dichiariamo ufficialmente la guerra informatica ai governi di 10 Paesi (tra cui l'Italia, ndr)", ha annunciato il 16 maggio il gruppo filorusso. Per due mesi abbiamo ricercato Stati che supportano i nazisti e la russofobia. È ora di distruggerli. I cittadini pacifici di questi Paesi non sono in pericolo. I governi di questi Paesi saranno liquidati”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli