Potere al Popolo: "Oscurata pagina Fb per post solidarietà ai curdi"

webinfo@adnkronos.com

Oscurata la pagina Facebook del centro sociale napoletano "Ex Opg - Je so' pazzo", dal quale è nato il progetto politico di Potere al Popolo. A denunciarlo sono gli attivisti di Potere al Popolo, che attribuiscono l'oscuramento della pagina ai "numerosi post in cui la nostra Casa del popolo napoletana esprimeva solidarietà al popolo curdo, diffondeva le immagini e le notizie del conflitto, raccontava il modello di integrazione e cooperazione portato avanti dal Confederalismo democratico curdo, denunciava la pulizia etnica messa in atto dal regime di Erdogan".  

In un comunicato, gli attivisti dell'Ex Opg spiegano che "secondo la gestione privatistica di Facebook, tutto questo non è ammesso: nessuno può prendere posizione, soprattutto contro Erdogan. Nessuno può informare liberamente del massacro che sta avvenendo nel Nord della Siria. Nessuno devono avere un’idea schierata, tutti devono essere politically correct. La censura verso le pagine pro curdi fa schifo e come Potere al Popolo continueremo a diffondere le notizie relative al conflitto e a supportare la resistenza delle popolazioni del Rojava, nonostante il forte di rischio di vedere anche la nostra pagina oscurata dal, per niente imparziale, algoritmo del social network. La guerra oggi si combatte anche attraverso i media e i social network, e noi non siamo disposti a tirarci indietro", conclude il comunicato di Potere al Popolo.