Povia: ''Governo zittisce italiani ma si genuflette a Ong, serve Uexit''

·1 minuto per la lettura

''Sono arrivati certificati quasi 15mila migranti nel 2021 oltre a quelli che non sappiamo. È la prova che il Governo alza la voce con gli italiani, li chiude e lì multa per un coprifuoco o una mascherina abbassata, ma si genuflette al potere delle Ong e di chi guadagna su questa povera gente deportata in cerca di qualcosa di meglio''. E' quanto dice all'Adnkronos il cantante Povia sulle polemiche che si stanno scatenando a causa dei numerosi sbarchi di migranti avvenuti nelle ultime ore a Lampedusa. ''L'Europa non aiuta e se ne sbatte e ogni Stato in Europa decide in autonomia se accogliere o chiudere -sottolinea il cantante- penso a Francia o Germania per fare un esempio. Uno Stato che non controlla le tre cose fondamentali, territorio, commercio e moneta, perde la sua funzione di Stato ma questo lo sanno tutti. Ecco perché la Gran Bretagna ha fatto la Brexit, soprattutto per l'immigrazione. Ci vorrebbe una UExit!'', conclude Povia.

(di Alisa Toaff)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli