A Pozzuoli, malati Covid costretti a stare in ambulanza

·1 minuto per la lettura
covid ospedale pozzuoli
covid ospedale pozzuoli

Il personale del 118 si trova costretto a curare i pazienti a bordo delle ambulanze a causa della mancanza di posti letto all’interno dell’ospedale di Pozzuoli: file di ambulanze all’ingresso e positivi (e sospetti) Covid in attesa di entrare.

Covid, mancano posti nell’ospedale di Pozzuoli

È grave la situazione dei posti letto per i pazienti malati di Covid negli ospedali di Napoli, (dove le norme imposte da De Luca hanno provocato violente proteste), e provincia, dove le ambulanze che prestano soccorso ai pazienti positivi al virus, o ai sospetti positivi, sono costrette a lunghissime file negli ospedali e nei relativi pronto soccorso.

Nella notte tra lunedì 26 e martedì 27 ottobre, l’Ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli ha assistito proprio a questo scenario drammatico: tre ambulanze attendevano in fila all’ingresso del pronto soccorso in attesa di poter affidare i pazienti ai sanitari dell’ospedale. Hanno dovuto attendere, però, molte ore davanti alla tenda triage dell’ospedale del comune partenopeo.

È proprio durante quest’attesa, e a bordo delle ambulanze, che i pazienti sono stati trattati dal personale del 118, il quale ha prontamente prestato ai pazienti positivi le prime cure.

Situazione Covid nella regione

In Campania, il contagio si sta diffondendo con una velocità tale da portare allo stremo le strutture ospedaliere, dove i posti letto totali per i pazienti affetti da Covid sono stati portati a 1.651, di cui 1.191 di degenza occupati. La regione continua a mostrare una forte ascesa nei numeri della curva epidemica.