Prato, due indagati per la morte di Luana D'Orazio

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

Ci sono due indagati per il decesso di Luana D'Orazio, la giovane morta sul lavoro in provincia di Prato in un'azienda tessile. La procura di Prato ha aperto un'inchiesta sul decesso della 22enne rimasta fatalmente schiacciata nel macchinario a cui stava lavorando.

LEGGI ANCHE: Tragedia a Prato, mamma 22enne muore risucchiata in un rullo

Due persone - secondo quanto riporta Ansa citando fonti inquirenti - risultano iscritte sul registro degli indagati. L'ipotesi è omicidio colposo. Nel registro degli indagati su cui per ora vige il massimo riserbo sarebbe finita, d'ufficio, la titolare dell'impresa e il responsabile della manutenzione dell'impianto.

Luana D'Orazio (Instagram)
Luana D'Orazio (Instagram)

LEGGI ANCHE: Luana e la passione per il cinema, la madre: "Le sarebbe piaciuto diventare famosa"

Le iscrizioni sarebbero legate agli accertamenti tecnici che si stanno anche concentrando sulla valutazione del funzionamento dei dispositivi di sicurezza del macchinario tessile, un orditoio, in cui è rimasta incastrata la giovane operaia.

LEGGI ANCHE: Leonardo Pieraccioni ricorda Luana D'Orazio, aveva recitato in un suo film

Luana D'Orazio, madre di un bambino di 5 anni, è morta il 3 maggio presso l'Orditura di Montemurlo, in provincia di Prato.

GUARDA ANCHE: Infortuni sul lavoro in calo ma aumentano i decessi