Precipita in un canalone mentre cerca funghi: muore davanti agli occhi della moglie

Morto mentre cerca funghi
Morto mentre cerca funghi

Morire per cercare funghi. È successo ad un uomo di 67 anni, che ha perso la vita nella mattinata del 18 settembre sulle montagne lecchesi, dove si era recato per dedicare una domenica alla sua grande passione, quella di cercare funghi nel loro ambiente naturale, le zone boschive.

Un errore dell’uomo è purtroppo risultato fatale: secondo la ricostruzione dei fatti effettuata anche ascoltando la testimonianza della moglie, che ha assistito incredula e sconvolta all’incidente, si ritiene che non si sia accorto di trovarsi in un punto del terreno particolarmente impervio, ha perso l’equilibrio scivolando in un canalone dopo essere rotolato per decine di metri.

Precipita nel vuoto mentre cerca funghi: morto un uomo

La consorte, sconvolta e sotto shock, nulla ha potuto fare per impedire il peggio e impotente ha guardato suo marito precipitare restando poi immobile in fondo al canalone. Ha chiamato i soccorsi con il cellulare e sul posto, una zona non facile da raggiungere ubicata sopra Tremenico, sono intervenuti i soccorritori che hanno raggiunto l’uomo ma non hanno potuto fare altro, prima di recuperarne il corpo, che constatarne il decesso.

All’operazione di recupero hanno lavorato sia le squadre del Soccorso Alpino di Premana e Dervio che quelle dei Vigili del Fuoco. Decollato da Borgo Valsesia, Bergamo è intervenuto anche un elicottero impiegato per il recupero della salma. È stata successivamente la moglie a spiegare perchè si trovassero lì, spinti dalla loro grande passione per i funghi.