Preferisce il carcere ai domiciliari con la moglie

Carcere
Carcere

Marito e moglie stanno scontando una condanna ai domiciliari insieme, per una serie di furti. L’uomo ha scritto al giudice chiedendo di essere spostato in carcere perché la convivenza sta diventando insostenibile.

Varese, è ai domiciliari con la moglie ma preferisce andare in carcere

Un marito e una moglie hanno ricevuto entrambi una condanna in detenzione domiciliare per una serie di furti. Inizialmente hanno fatto ciò che è stato stabilito per loro, poi, dopo un periodo di permanenza in casa, l’uomo ha deciso di contattare i magistrati, chiedendo di essere spostato in carcere. “Signor giudice mi faccia andare in carcere, non ce la faccio più con mia moglie” ha chiesto. Il giudice di sorveglianza ha deciso di accontentarlo ed è arrivato il provvedimento di esecuzione.

Il trasferimento in carcere

L’uomo è stato trasferito nel carcere di Varese dei Miogni, anche per paura che la situazione in casa potesse degenerare per via delle liti continue. Secondo quanto riportato dal quotidiano La Prealpina, la donna è una dipendente del ministero delle Finanze, affetta da cleptomania. Il marito ha un passato particolarmente turbolento a causa dei vari reati che ha commesso. I continui litigi sono dovuti anche alle reciproche accuse in relazione ai 15 processi che hanno in corso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli