Preghiera interreligiosa e festa di Natale con i senzatetto

preghiera interreligiosa clochard milano

Natale è senz’ombra di dubbio uno dei periodi più attesi dell’anno. Nel corso delle festività, infatti, ci si sofferma a pensare agli affetti più importanti, come parenti e amici. Allo stesso tempo è importante pensare sempre a coloro che sono meno fortunati e per questo a Milano si terrà una preghiera interreligiosa rivolta ai clochard della città.

Il Natale dei clochard a Milano

Martedì 24 dicembre a mezzogiorno, davanti al Memoriale della Shoah, avrà luogo una benedizione per cattolici, musulmani, ebrei, ortodossi, buddisti ed evangelici. Il 6 gennaio, invece, si terrà un pranzo per 200 persone al Principe di Savoia.

Si tratterà di una festa di Natale rivolta ai senzatetto della Stazione Centrale di Milano, ma anche un momento di fratellanza senza fare alcun tipo di distinzione tra le religioni. Il 24 dicembre, a mezzogiorno, i City Angels di Milano, hanno organizzato una preghiera interreligiosa a cui farà seguito la distribuzione di panettoni ai clochard milanesi, con musica e brindisi. La preghiera verrà fatta con il monsignor Franco Buzzi, Prefetto della Biblioteca Ambrosiana, l’imam Khaled Elhediny, Gadi Schoenheit, assessore alla Cultura della Comunità ebraica di Milano, il pope ortodosso Padre Emmanuel Carbonaru, il pastore evangelico Marcel Moro e il monaco buddista tibetano Cesare Milani.

Il 6 gennaio, invece, si potrà assistere alla Befana del clochard, presso l’hotel Principe di Savoia, con 200 senzatetto che potranno mangiare dei buonissimi piatti cucinati per loro da Christian Garcia, chef personale del principe Alberto di Monaco.