Pregliasco: "Chi si fa le canne può essere vaccinato, ma niente baci tra chi non è protetto dal vaccino"

·2 minuto per la lettura
Vaccino Covid Pregliasco baci
Vaccino Covid Pregliasco baci

È sempre stato a favore della linea del rigore Fabrizio Pregliasco, che torna a parlare dei vaccini e del futuro scenario pandemico. Mentre in Italia la campagna vaccinale procede a ritmi spediti, in molti stanno organizzando le vacanze estive, desiderosi di godersi relax e spensieratezza e di riassapore un clima di normalità. Tuttavia, il virologo mette in allerta sui rischi ancora esistenti, perché il virus continua a circolare e mantenere prudenza e tanta attenzione resta una regola fondamentale. Così, dopo aver detto che la mascherina deve essere indossata anche da chi è stato vaccinato, il professore dell’Università degli Studi di Milano ha fatto alcune raccomandazioni sui flirt estivi. L’arrivo della bella stagione spesso fa nascere nuovi amori, ma per il virologo serve ancora un po’ di pazienza: “Sì alla stretta di mano, ma per baci e abbracci aspettiamo ancora un po’”. Commentando il vaccino anti-Covid, Pregliasco ha dato consigli utilissimi per alcuni ed è tornato a parlare di baci e abbracci.

Vaccino Covid, Pregliasco sconsigli baci tra sconosciuti o non vaccinati

In molti sentono la mancanza del calore di un abbraccio avvolgente e di altre dimostrazioni d’affetto, ma Fabrizio Pregliasco spiega: “I baci si dovrebbero dare solo tra chi ha fatto entrambe le dosi del vaccino”.

Parlando di vaccini, giovani e feste, ma anche della possibile riapertura delle discoteche, il virologo ha sconsigliato i baci tra persone sconosciute e reputa che posticipare la riapertura delle sale da ballo sia la scelta migliore. “È come una roulette russa in entrambi i casi”, ha commentato. Quindi ha spiegato: “Con il ballo si sta vicini, si aumenta la frequenza respiratoria, c’è l’affollamento. Insomma non è una buona situazione. Per ballare si dovrebbe stare a distanza di più di un metro e quindi essere pochi in pista.

Vaccino Covid, Pregliasco: “Sì al vaccino per chi si fa le canne, ma attenzione ai baci”

Intervenuto ai microfoni di “Un giorno da pecora” su Rai Radio1, il virologo Pregliasco ha aggiunto: “Se uno si fa le canne può vaccinarsi tranquillamente contro il Covid”.

Secondo le sue dichiarazioni, infatti, l’uso di cannabis o marijuana non comporta controindicazioni nel momento in cui si riceve il vaccino contro il coronavirus. Nel corso della puntata, Pregliasco ha riferito alcune domande ricevute da alcuni giovani presso il Centro vaccinale di Novegro, del gruppo San Donato, dove ha lavorato il giorno precedente. “Non c’è nessun problema”, ha ribadito.

Vaccino Covid, Pregliasco: no ai baci, sì alle riaperture graduali

Nonostante l’arrivo della bella stagione e l’elevato numero di vaccini stia tenendo sotto controllo l’emergenza Covid-19 in Italia, Fabrizio Pregliasco consiglia di mantenere alta l’attenzione. Per lui, sebbene l’Italia sia interamente in zona gialla o bianca, anche le riaperture devono essere graduali.

Infatti, ha dichiarato: “Oggi abbiamo 192mila positivi censiti e il valore reale dei contagiati corrisponde presumibilmente al doppio. Sono soggetti che possono essere contagiosi. Non si può mollare la presa proprio ora.

Poi ha rassicurato i cittadini e ribadito l’efficacia del vaccino, la cui somministrazione procede spedita. “Con un incremento del 15-20% delle somministrazioni, nel giro di qualche mese potremo aspirare ad avere più libertà e potremo magari togliere la mascherina all’aperto, ha sottolineato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli