Pregliasco fa una previsione: "90mila contagi al giorno entro novembre"

Fabrizio Pregliasco
Fabrizio Pregliasco

Il virologo dell’Università degli Studi di Milano, Fabrizio Pregliasco, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Fanpage in cui ha parlato dell’impennata dei casi di Covid e di cosa aspettarsi per questo inverno.

Covid, Pregliasco: “90mila contagi al giorno entro novembre, era una risalita attesa”

Era inevitabile questa risalita secondo il dottor Pregliasco. Ad influire sull’aumento del numero dei nuovi positivi al Covid-19 sono la riapertura delle scuole, gli uffici e le mancate restrizioni. A dimostrare che il trend è negativamente in aumento vi è anche l’indice Rt che in una settimana è passato da 0,91 ad 1 e il numero di positivi per 100.000 abitanti che ora è a 325.

Addio anche all’obbligo di mascherine sui mezzi, governo sia pronto a nuove restrizioni

Da domani, 1 ottobre 2022, non ci sarà più nemmeno l’obbligo di mascherine sui mezzi pubblici, ma solo negli ospedali e nelle Rsa. Pregliasco, sebbene realista sui numeri e i dati, pensa che la campagna vaccinale dovrebbe essere pianificata come quella per l’influenza e soprattutto i fragili dovrebbero ricevere la quarta dose. Inoltre, il nuovo governo, dovrà essere pronto ad affrontare questa sfida e nel caso in cui la situazione dovesse sfuggire di mano capire che potrebbero essere necessarie alcune misure restrittive come il ritorno alle mascherine obbligatorie.

La previsione del virologo

La previsione del dottor Pregliasco, anche in base ai modelli matematici e statistici è questa:

Ci sarà una crescita a 50 giorni, con valori che arriveranno a 90mila casi al giorno entro novembre. È auspicabile che si tratti di un’onda e non di una ondata, dovuta alle nuove varianti, alle condizioni meteo e alla riapertura delle scuole. Dunque, la curva crescerà ancora nell’arco dei prossimi due mesi“.