Pregliasco: "Il virus ci ha fregati in tante situazioni: verso i 40 mila casi a Natale"

pregliasco
pregliasco

Fabrizio Pregliasco, intervenuto in un collegamento da remoto con lo studio di Tagada, programma di LA7, fa un’analisi sulla situazione pandemica in Italia, in peggioramento nelle ultime settimane e spiega quali sono le proiezioni verso il prossimo Natale.

Covid, Pregliasco: “Il virus ci ha fregati in tante situazioni”

“Non è facile perché il virus ci ha fregato in tante situazioni. È facile fare il menagramo e dire che ci è andata bene. Mi trovo davvero in difficoltà. Ho visto delle proiezioni a quattro settimane di alcuni modelli matematici che colleghi epidemiologi stanno mettendo a punto e fanno vedere un incremento dei casi.

Covid, Pregliasco: “Potremmo arrivare a un 30 40 mila”

“L’incremento sarà esponenziale come quello già conosciuto? Potremmo arrivare ad un 30, 40 mila verso Natale. Valori che ci vedono ancora messi meglio rispetto ad altre nazioni. Vedremo quale sarà la tenuta complessiva e quante e quali variazioni sul tema ci saranno sulle già per noi più stringenti azioni. Di fatto quelle che stanno adottando in Germania e Inghilterra, non sono altro che misure che noi già adottiamo e ci hanno permesso di mitigare l’effetto.”

Covid, Pregliasco: “30 o 40 mila di un anno fa avranno una ridonanza diversa”

“Sugli ospedali e sulle terapie intensive i 30 o 40 mila casi di un anno fa avranno un ipatto diverso. Abbiamo il vaccino e questo fa la differenza. Vale anche per gli altri Paesi dove si sono ben vaccinati quella proporzione non c’è più ed ancora adesso possiamo dire che i tre quarti delle persone ricoverate sono non vaccinate.”

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli