Pregliasco: "Nuovi focolai fiammelle che sapremo spegnere"

webinfo@adnkronos.com

"I numeri stanno andando abbastanza bene e anche in Lombardia le cose funzionano". Fabrizio Pregliasco, virologo dell'università degli Studi di Milano, guarda con ottimismo ai dati sull'epidemia di Covid-19 diffusi oggi dalla Protezione Civile e dalle Regioni. "Dal fuocherello", così come nei giorni scorsi l'esperto definiva i nuovi contagi ancora presenti, si stanno accendendo "delle fiammelle" che sono i nuovi focolai: quello all'Irccs San Raffaele Pisana di Roma e quello all'ospedale Niguarda di Milano, per esempio. "Ma il sistema ha imparato a spegnerle", è convinto Pregliasco sentito dall'Adnkronos Salute. 

"Dobbiamo guardare il lato 'positivo' di questi focolai: ora queste situazioni vengono individuate nell'immediato e gestite - rileva il virologo - dimostrando la capacità di reazione acquisita" dopo la fase più acuta dell'emergenza coronavirus. Tornando al bollettino, per lo specialista "è molto positivo il fatto che si siano ulteriormente ridotti gli attualmente positivi (più di 1.800 in meno) e i ricoverati in terapia intensiva (-20)". Quanto alla Lombardia, "i dati mi sembrano buoni ed è tornato a scendere anche il rapporto nuovi positivi/tamponi", oggi all'1,9% rispetto al 4,3% di ieri.