Pregliasco: "Ottimista ma prudente, focolai attesi"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Resto ottimista ma prudente. Per questo leggo le oscillazioni nel numero dei casi quotidiani di Covid-19 come un aspetto positivo, legato alla capacità di individuare e contenere i focolai. Stiamo parlando, infatti, di numeri comunque contenuti". Lo afferma all'Adnkronos Salute il virologo dell'Università di Milano Fabrizio Pregliasco, che non si allarma troppo per l'altalena di positivi registrata nell'ultima settimana. "In questa fase la presenza di focolai è attesa, quello che è cruciale è individuarli rapidamente e isolare i contatti, per disinnescarli".

LEGGI ANCHE: Crisanti: "Temo nuova ondata a fine agosto"

Un elemento "cruciale per evitare lo spauracchio di una situazione peggiore nei prossimi mesi. Ecco - aggiunge - penso che occorra tenere conto di questi fenomeni per organizzarci al meglio in vista della stagione autunnale. Insomma, sulla base dei dati e di quello che vedo resto ottimista e prudente: non è facile dare un messaggio equilibrato alla popolazione", che mostra anche una certa stanchezza. Ma "secondo me è corretto ricordare a tutti che il virus circola, e che possiamo fare molto come singoli per tenere la situazione sotto controllo: rispettare le indicazioni e dunque evitare assembramenti, mantenere il distanziamento, curare l'igiene delle mani e indossare la mascherina quando serve".

GUARDA ANCHE - Dispositivo rileva coronavirus dal respiro