Premi: Fila, 100 premi a scuole italiane per darevoce e strumenti a creatività

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 4 mag. (Adnkronos/Labitalia) – Proclamate le scuole vincitrici di 'Cento di questi anni', la special edition di premio Giotto la matita delle idee e premio Lyra, pensata in occasione del Centenario dell’azienda nel 2020,, i concorsi che Fila Fabbrica italiana lapis ed affini porta nelle scuole italiane ormai da diversi anni. Nonostante la complessità del momento, sono giunti all’attenzione della giuria tecnica un numero importante di lavori da tutta Italia, elaborati ricchi di talento, dal punto di vista tecnico e progettuale. Opere che sottolineano il grande impegno degli insegnanti, capaci di orchestrare, in quest’edizione più che mai, il lavoro di bambini e ragazzi tra casa e scuola, guidandoli in un percorso conoscitivo ed espressivo intensissimo.

I due concorsi, diversificati a seconda del ciclo scolastico, hanno accompagnato i partecipanti verso la stessa strada sotto la traccia 'Cento di questi anni', 100 anni di innovazione, 100 anni di pensiero creativo, 100 anni di rivoluzioni artistiche: sperimentare e contaminare con la libera espressione degli studenti, i linguaggi che l'arte dell’ultimo secolo ci ha regalato attraverso i colori, gli accostamenti, le forme, le tecniche e le azioni.

E 100 sono anche i premi che l’azienda ha messo in palio. Alla giuria il compito di proclamare 40 vincitori nazionali, di cui 30 selezionati tra i partecipanti al premio Giotto la matita delle idee (scuole dell’infanzia e primarie) e 10 tra quelli del premio Lyra (scuole secondarie di primo grado). A questi si aggiungono 60 assegnazioni regionali (40 per il premio Giotto la matita delle idee – 20 per le scuole d’infanzia e 20 per le primarie – e 20 per il premio Lyra).

Progetti in cui, come dichiarato dalla giuria tecnica, colori, forme e idee s’intrecciano fino a mostrare quanto l'arte possa essere espressione e veicolo di complessità inespresse. Molti dei lavori sono stati realizzati dai bambini e dai ragazzi anche singolarmente per essere poi assemblati a formare una grande opera collettiva, segno di una grande volontà in grado di superare ogni barriera, a sottolineare la necessità della condivisione e del lavoro 'di squadra' come valore, oggi più che mai.

Alle scuole vincitrici, Fila assegna una fornitura completa di prodotti per dare voce e forma alla creatività: colori e album Giotto per i più piccoli, Lyra e carte Canson per le scuole secondarie di primo grado (un valore di circa 3.500 euro per ogni assegnazione nazionale e di circa 1.000 euro per ogni regionale).

Inoltre, a tutti i 100 premiati, due libri firmati Fabbri Editori (per le scuole vincitrici del premio Giotto la matita delle idee) o un libro sul tema dell’arte fornito da Rizzoli Education (per gli istituti che hanno vincitori per il premio Lyra). I concorsi Fila e i premi assegnati "confermano il supporto dell’azienda alle scuole e alla crescita creativa delle nuove generazioni" sottolinea l'azienda.