Premi: 'pelle' da gelatina, Gelatex Technologies vince il Green Alley Award

webinfo@adnkronos.com

Un'alternativa alla pelle convenzionale prodotta utilizzando gelatina. Con questa idea l'azienda estone Gelatex Technologies si aggiudica il Green Alley Award 2019. L'alternativa ecologica alla pelle è realizzata utilizzando gli scarti gelatinosi di scarso valore provenienti dalle industrie della carne e della pelle. Il materiale è prodotto senza l'uso di tossine, è organico e biodegradabile.  

"Organizziamo il Green Alley Award dal 2014 e ogni anno il settore delle startup ci regala idee di economia circolare realmente originali - osserva Jan Patrick Schulz, Ceo di Landbell Group - Anche quest'anno, sono state presentate buone idee dalle quali abbiamo tratto grande ispirazione. Abbiamo assegnato il Green Alley Award a Gelatex Technologies perché ha sviluppato un'alternativa ecologica alla pelle: un materiale ampiamente utilizzato nell'industria tessile e automobilistica". 

"Con Gelatex vogliamo offrire un'alternativa alla pelle che sia più ecologica e anche più economica - dice Märt-Erik Martens, Cto di Gelatex Technologies - Il Green Alley Award 2019 conferma il nostro approccio green: la sostenibilità svolge un ruolo importante nell'economia circolare e siamo felici di essere stati in grado di convincere la giuria con la nostra idea". 

"Il Green Alley Award è un momento significativo a livello europeo per la nostra organizzazione e noi siamo orgogliosi di far parte di un gruppo che con iniziative come questa contribuisce alla crescita delle startup e alla diffusione del concetto di economia circolare", spiega Alberto Canni Ferrari, Country General Manager del Consorzio Erp Italia, parte del gruppo Landbell.  

Il Green Alley Award prevede un premio di 25mila euro e la possibilità di sviluppare una campagna di crowdfunding con Seedmatch, partner di Landbell Group.