La premiano per l'ambiente, Greta rifiuta 46mila euro

REUTERS

"Il movimento per il clima non ha bisogno di altri premi". Con queste parole l'attivista Greta Thunberg ha gentilmente declinato il premio per l'ambiente del Consiglio Nordico. L'organismo consultivo costituito a Copenaghen nel 1952 aveva pensato a un riconoscimento per l'impegno dimostrato dalla sedicenne svedese verso i problemi ambientali e voleva ricompensarla con la somma di 500mila corone (46mila euro). Ma Greta, ha rifiutato e ha spiegato il perché in un post su Instagram.

Ha ringraziato il Consiglio nordico per averle offerto il premio e ha detto che è stato un "enorme onore", ma ha anche aggiunto che "ciò di cui abbiamo bisogno è che i nostri politici e le persone al potere inizino ad ascoltare la scienza nel miglior modo possibile".

LEGGI ANCHE: Greta Thunberg: "Aiutate mia sorella Bea, presa di mira dagli haters che ce l'hanno con me"

Secondo la giovane svedese i Paesi nordici hanno una grande reputazione in tutto il mondo in tema di problemi climatici e ambientali, ma si fermano alle belle parole senza agire: "Apparteniamo ai Paesi che hanno la possibilità di fare di più eppure sostanzialmente non fanno nulla", ha sostenuto.

GUARDA ANCHE: Greta andrà in barca

"Quindi, fino a quando non inizieranno ad agire in conformità con ciò che la scienza dice che è necessario fare per limitare l'aumento della temperatura globale al di sotto di 1,5 gradi o addirittura 2 gradi centigradi, io scelgo di non accettare il premio ambientale dei Consigli nordici né il montepremi di 500.000 corone svedesi" ha concluso Greta Thunberg.

SFOGLIA ANCHE: Greta Thunberg, dallo sguardo a Trump al Milan: i migliori meme