Premier May: non tollererò tentativi di stop a legge sulla Brexit

Dmo

Roma, 10 nov. (askanews) - La premier britannica Theresa May ha avvertito i ribelli filo-Ue nei Tory che "non tollererà" tentativi di minare la Brexit. Un avvertimento che è arrivato in contemporanea con l'annuncio della data e dell'ora esatta in cui si consumerà l'uscita della Gran Bretagna dall'Ue, scrive in esclusiva il Telegraph: alle 23:00 (ora di Londra) del 29 marzo 2019. L'emendamento, voluto da May, sarà dibattuto la settimana prossima alla Camera dei comuni e costringerà i deputati a esprimersi apertamente sulla questione.

Sul Telegraph la premier ha avvertito i deputati conservatori meno affini alla Brexit di non tentare di usare il passaggio della legge sull'uscita dall'Ue in Parlamento per cercare di "rallentare o fermare" la Brexit.

Nell'articolo sul quotiano May scrive: "Non tollereremo tentativi di qualsiasi frangia di usare il processo di emendamenti alla Legge come meccanismo per cercare di bloccare le volontà democratiche dei britannici cercando di rallentare o fermare l'uscita dall'Unione europea. Il popolo britannico è stato chiaro - ha scritto - Lo stesso Parlamento ha votato per l'Articolo 50 e per la Legge in seconda lettura. Lasceremo l'Ue il 29 marzo 2019".

(segue)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità