Premier Scozia: dopo la Brexit torneremo in Ue da indipendenti

Dmo

Roma, 31 gen. (askanews) - La premier scozzese Nicola Sturgeon sarà "triste. Molto triste, e noi scozzesi saremo pure arrabbiati" stasera quando si concretizzerà la Brexit, con l'uscita dall'Unione europea della Gran Bretagna. Parlando a Repubblica Sturgeon spiega che la Scozia si è sempre opposta 2 "rabbia e tristezza devono darci ancora più forza e speranza per conquistare l'indipendenza. E accadrà, vedrete. È solo questione di tempo".

"Noi in Europa ci torneremo. Da indipendenti", promette Sturgeon. "L'Ue è imperfetta, ma ha garantito la pace per decenni. Ed è fondamentale per la nostra economia", aggiunge convinta della posizione e del sostegno degli scozzesi. "Siamo una democrazia. E non esiste che la Scozia esca dall'Ue contro la sua volontà. Johnson alla fine cederà perché noi indipendentisti saremo sempre di più. E sempre più forti. L'inflessibilità del premier britannico può sembrare un segno di forza. Invece è pura debolezza. Se davvero pensasse di vincere il referendum, Johnson non avrebbe paura del verdetto del popolo. Ma non potrà chiuderci a chiave nel Regno Unito".