Premio Agnes 2022 a Maggioni, Guerzoni e Sciarra: in Campidoglio riconoscimenti al femminile

(Adnkronos) - Giornalismo e comunicazione, tra informazione e intrattenimento, in 'cartellone' in piazza del Campidoglio, a Roma. E anche tanta musica d'autore. Sul colle, dove domina la statua di Marco Aurelio - tra i simboli della città eterna - si tiene la premiazione dei vincitori della XIV edizione del 'Premio Biagio Agnes - Premio Internazionale del Giornalismo e dell’Informazione', riconoscimento promosso dalla Fondazione Biagio Agnes, in collaborazione con la Rai e in partnership con Confindustria. Sul palco, ospiti di Mara Venier e Alberto Matano, vengono accolti i vincitori dell’autorevole riconoscimento, istituito nel 2009 da Simona Agnes, figlia dello storico direttore generale della Rai, Biagio Agnes.

Ai vincitori, selezionati dalla giuria presieduta da Gianni Letta, il premio per la prima volta assegnato nella storica piazza di uno dei sette colli romani, a due passi dalla 'casa' del sindaco della Capitale, Roberto Gualtieri, presente all'evento. In prima fila l'ex direttore del Tempo, a capo della giuria, c'è poi l'editore Giuseppe Marra, fondatore dell'AdnKronos e anche lui membro dei giurati. Tanti i nomi della politica presenti, da Maria Elena Boschi, capogruppo di Iv alla Camera alla presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini, tra gli altri. Non manca il ministro della pubblica amministrazione Renato Brunetta, si vede anche l'ex titolare dello Sport, Vincenzo Spadafora. Parterre folto di giornalisti, a partire da Bruno Vespa e Bianca Berlinguer. Tanti i dirigenti Rai in piazza. Stefano Coletta, direttore dell’Intrattenimento del prime time Rai, premia i vincitori 'televisivi', a partire da Amadeus, assente per il covid e applaudito dalla Piazza.

La prima giornalista premiata è Monica Guerzoni del 'Corriere della Sera', che dedica il riconoscimento alla mamma: "Senza di lei questo non sarebbe stato possibile". Nel frattempo spazio agli artisti, come i due musicisti gemelli Mirko e Valerio di Agrigento, che si esibiscono al violino. La serata corre veloce, con i tanti momenti di spettacolo, le clip televisive e gli applausi ai vip presenti. Angelo Panebianco viene premiato per il giornalismo politico da Carlo Fuortes, ad della Rai. A cantare arriva un big come Francesco Gabbani che presenta 'Peace and love'.

Per il giornalismo televisivo tocca a Monica Maggioni, direttore del Tg1. La clip ricorda la notizia del telegiornale da lei data, che porta nella casa degli italiani la notizia della guerra in Ucraina, lo scorso febbraio. A darle il premio è Gianni Letta: "meritatissimo", dice ricordando come "per la prima volta una donna alla guida del tg dell'ammiraglia Rai".

Roberto Gualtieri, sindaco di Roma premia i tre cronisti della Ap che hanno firmato i reportage dall'Ucraina. "Il nostro lavoro è mostrare le cose", dice in italiano Mstyslav Čhernov, ricordando i bambini di Maryupol "finiti nelle fosse comuni". "Ora torniamo nelle nostre città sotto attacco per fare il nostro lavoro", dice ancora il fotoreporter ucraino, raccogliendo l'applauso più lungo della serata. La cantante Tosca si esibisce in portoghese.

Poi tocca a Ileana Sciarra, giornalista dell'AdnKronos, premiata come migliore cronista per "la certezza della fonte, il rispetto della notizia". "Abbiamo una doppia responsabilità, per i cittadini e per i colleghi della carta stampata, dobbiamo arrivare sempre primi", ricorda Sciarra. Matano si congratula con la giornalista del servizio politico dell'Agenzia fondata da Marra: "la prima a dare la notizia del primo morto di covid e l'indiscrezione del lockdown in arrivo". Poi via via tutti gli altri riconoscimenti. Per una serata che si potrà vedere martedì 5 luglio, in seconda serata su Rai 1.

Ecco tutti i premiati di questa edizione: 'Premio Internazionale' Mstyslav Čhernov, Evgeniy Maloletka e Vasilisa Stepanenko, dell''Associated Press', per il racconto del conflitto russo-ucraino alle grandi professioniste dell’informazione, Monica Maggioni, direttrice del Tg1, che vince il 'Premio Giornalismo Televisivo', Monica Guerzoni, 'Corriere della Sera' per il 'Premio Carta Stampata', riconoscimenti anche a Maria Corbi e Francesca Sforza (magazine 'Specchio', supplemento domenicale de 'La Stampa') per il 'Giornalismo Periodico', Ileana Sciarra dell'Adnkronos, si aggiudica il 'Premio Miglior Cronista'.

Il Premio Giornalismo Politico è assegnato quest'anno ad Angelo Panebianco, Corriere della Sera; il Premio Giornalismo Digitale a Marco Pratellesi del settimanale Oggi mentre il Premio Giornalismo Sportivo è stato attribuito a Pier Bergonzi, La Gazzetta dello Sport. Ad Amadeus va il Premio per la Televisione per il grande successo della 72a edizione del Festival di Sanremo; mentre il Premio Fiction e il Premio Cinema sono assegnati rispettivamente a Blanca, interpretata da Maria Chiara Giannetta per la regia di Jan Maria Michelini, e al film I Fratelli De Filippo, diretto da Sergio Rubini. E ancora, Michele Guardì riceve il prestigioso Premio Speciale dell'edizione 2022, mentre David Robert Gilmour, biografo, storico ed editorialista del settimanale britannico The Spectator, vince il Premio alla Carriera.

Il Premio Giornalista Economico va ad Alberto Orioli, Il Sole 24 Ore; il Premio per la Radio alla satira socio-politica di Un giorno da pecora, Rai Radio 1, con i conduttori Geppi Cucciari e Giorgio Lauro; Virman Cusenza, Giocatori d'azzardo. Storia di Enzo Paroli, l'antifascista che salvò il giornalista di Mussolini (Mondadori, 2022) si aggiudica il Premio Giornalista Scrittore; Camilla Mozzetti, Il Messaggero, vince il Premio Under 40.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli