Premio 'Carla Fendi' assegnato a Carol Lewitt e a Marina Mahler

·2 minuto per la lettura
featured 1428681
featured 1428681

Roma, 12 lug. (Labitalia) – Giunto alla sua decima edizione, il Premio Carla Fendi è stato assegnato quest'anno a Carol Lewitt e a Marina Mahler, rispettivamente moglie di Sol LeWitt e figlia di Anna Mahler, i due artisti che hanno a lungo soggiornato a Spoleto. E proprio sul palco del concerto finale di Spoleto 64 Festival dei2Mondi, ieri sera, in piazza Duomo, è stato consegnato il premio da Maria Teresa Venturini Fendi, presidente della Fondazione Carla Fendi, alla presenza del maestro Antonio Pappano e della direttrice artistica della kermesse Monique Veaute. Con il progetto 'Art & science into Spoleto – Sol LeWitt /Anna Mahler', la Fondazione Carla Fendi ha voluto sottolineare la vena creativa che si respira nella città, e il Premio rappresenta il momento conclusivo.

Sol LeWitt, celebrato artista minimalista, dal 1970 alternò stabilmente la sua vita tra Spoleto e New York. E così dal 1967 la scultrice Anna Mahler, figlia del compositore Gustav Mahler e della musa viennese Alma Schindler, che in quegli anni visse tra Spoleto e Londra, e poi tra Spoleto e Los Angeles. Testimoni, l'uno dell'arte concettuale della metropoli newyorchese e l'altra della cultura mitteleuropea a Vienna, avevano scelto Spoleto, innamorati della sua natura spirituale e degli straordinari lavori degli artisti del '400. Immersi nella cultura della città e del territorio hanno creato e lasciato in questi luoghi tracce della loro genialità.

La stessa creatività che tuttora e portata avanti, sempre a Spoleto, dai Mahler & Lewitt Studios, residenze create dalle eredi Marina Mahler e Carol Lewitt, che hanno avuto nel corso del Festival oltre 600 visite del percorso 'Exploring art' creato dalla Fondazione Carla Fendi per far conoscere la creatività degli artisti di tutte le discipline provenienti da tutto il mondo residenti presso gli Studios di Spoleto. In questa occasione, inoltre, la Fondazione Carla Fendi vuole finalizzare il contributo del Premio di 30.000 euro istituendo due borse di studio, che interagiscono con arte, scienza, moda e tecnologia, destinate all'ospitalità per cinque anni di artisti selezionati dalla Mahler & LeWitt.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli