Premio Driving Energy 2022 di Terna

Premio Driving Energy
Premio Driving Energy

La premiazione dei vincitori nel giorno dell’inaugurazione della mostra al Palazzo delle Esposizioni di Roma, che sarà visitabile, gratuitamente e anche nel Metaverso, fino al 27 novembre. Domani, 15 novembre, Terna proclamerà le 5 opere vincitrici della prima edizione del ‘Premio Driving Energy 2022 – Fotografia Contemporanea’, il concorso che la società che gestisce la rete elettrica nazionale ha aperto a tutti i fotografi italiani, per la promozione dello sviluppo culturale del Paese e dei nuovi talenti.

Il Premio Driving Energy 2022 – Fotografia Contemporanea

Il premio che Terna ha lanciato nei mesi scorsi ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica e vuole essere un punto di svolta per tutti i fotografi, a dimostrazione dell’importanza della fotografia nel mondo dell’arte. Il tema della prima edizione del Premio è “Cameras on Driving Energy”. I fotografi sono stati invitati a documentare la contemporaneità con una visione artistica di quella che è la mission di Terna. Il Premio Driving Energy 2022, a cura del fotografo, editore e curatore di mostre Marco Delogu, ha previsto la categoria Giovani, fino ai 30 anni, e la categoria Senior, dai 31 anni.

Una giuria di assoluto livello, composta da Salvatore Settis, storico dell’arte e accademico, Lorenza Bravetta, curatrice del settore Fotografia, cinema e nuovi media presso La Triennale di Milano, Elisa Medde, editor, curatrice e scrittrice di fotografia, Emanuele Trevi, scrittore e critico letterario, Premio Strega 2021, e Massimiliano Paolucci, direttore Relazioni Esterne, Affari Istituzionali e Sostenibilità di Terna. La giuria è stata supportata dal Comitato di Presidenza del Premio, composto da Valentina Bosetti e Stefano Donnarumma, rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato di Terna.

Il Premio Driving Energy 2022, per Terna, significa tornare a fare cultura, a beneficio del Paese. Parla dei nostri valori, coraggio, lealtà e inclusione: il coraggio, perché l’azione artistica implica scelte, la lealtà, per l’impegno nel creare e selezionare valore sostanziale attraverso le immagini, e l’inclusione, perché abbiamo realizzato un Premio caratterizzato dalla massima apertura e con un focus dedicato ai giovani” ha dichiarato Valentina Bosetti, Presidente di Terna. “Creare e condividere valore culturale e sociale è un elemento centrale della nostra missione: con il Premio Driving Energy 2022 vogliamo quindi dare un ulteriore contributo alla crescita dei territori e delle comunità in cui operiamo, facendo emergere nuovi talenti dell’arte fotografica e generando nuove opportunità in una disciplina che, per sua natura, si presta a un approccio trasversale e inclusivo” ha aggiunto Stefano Donnarumma, Amministratore Delegato di Terna.

Premio Driving Energy 2022: come si svolge

La giuria, dopo aver selezionato i 40 finalisti, decreterà i 5 vincitori del concorso: uno Senior, che riceverà un premio di 15.000 euro, uno Giovane, che vincerà un premio di 5.000 euro, e tre Menzioni Speciali, a cui andranno 2.000 euro. Una Menzione viene assegnata alla fotografia più votata dalle oltre 5.100 persone che lavorano a Terna, la più grande giuria popolare di un premio fotografico, mentre le altre due andranno ai fotografi che, secondo la Giuria, avranno interpretato meglio il tema, ispirandosi ai pilastri della società, i valori dell’inclusione e della sostenibilità ambientale. I lavori dei vincitori e dei finalisti saranno quindi esposti a Roma, al Palazzo delle Esposizioni, dal 15 al 27 novembre 2022 e saranno anche pubblicati nel volume fotografico “Driving Energy”, declinato come catalogo ufficiale del Premio. Le candidature si sono chiuse il 16 settembre, con la partecipazione di oltre 1.300 candidati di ogni età, dai 18 agli 85 anni, provenienti da tutta Italia, come è emerso dai dati della chiusura delle iscrizioni. Il Premio ha coinvolto ben 5 generazioni, dalla Silent Generation alla Generazione Z, passando dalla Baby Boomers alla Generazione X, fino ad arrivare ai Millenials, rappresentata dal 28% dei partecipanti.

La Mostra del Premio Driving Energy 2022 rappresenta per Terna anche una leva di innovazione al servizio dell’inclusione sociale e della sostenibilità. L’esposizione sarà infatti visitabile anche nel Metaverso, lo spazio 3D virtuale nel quale i visitatori possono muoversi, condividere contenuti e interagire attraverso i propri avatar personalizzati. Grazie a questo progetto tutte le persone che, in Italia e nel mondo, non riusciranno a visitare la mostra allestita a Roma, potranno scoprirla esplorando un ambiente virtuale che riproduce fedelmente gli spazi fisici della Mostra al Palazzo delle Esposizioni. La Mostra del Premio Driving Energy è il primo progetto di Terna, tra le diverse iniziative allo studio del Gruppo, a vedere la luce nel Metaverso, e segna anche il debutto del Palazzo delle Esposizioni nel mondo del 3D virtuale.

40 i finalisti del Premio Driving Energy 2022

Nella lista dei 40 finalisti, pubblicata sul sito del Premio (https://premiodrivingenergy.terna.it), spiccano autori di rilevanza nazionale e internazionale, a cui si aggiungono fotografi molto giovani, che rappresentano nuovi linguaggi della fotografia. “La selezione dei lavori finalisti per il Premio Driving Energy è stata una grande occasione per sondare qualità e varietà della fotografia italiana contemporanea, a partire da un tema che ci ha permesso di sottolineare come l’energia, nella fotografia, arrivi dalla forza interiore e nascosta di ciascun autore, che la usa nel proprio lavoro come strumento di ricerca. Abbiamo privilegiato, nella selezione dei finalisti, i lavori fotografici che declinassero l’energia in modi sottintesi e originali, e che, con padronanza e autorevolezza, chiamassero in causa le attuali sperimentazioni dell’arte contemporanea. La scelta è stata guidata anche dalla valutazione di una comune raffinatezza e perizia tecnica, accompagnate alla capacità di raccontare il presente e il reale con senso critico” ha dichiarato Marco Delogu.