Premio Eccellenze d’impresa, menzione speciale ad Italianway

webinfo@adnkronos.com

La startup prop-tech del settore turismo-hospitality Italianway (https://www.italianway.house/) che si appresta a chiudere il 2019 con un forecast di 15 milioni di turn over ad un tasso di crescita del +30,6% (131% Cagr, ovvero il tasso di crescita nell’arco degli ultimi 3 anni) ha ricevuto la Menzione speciale nella categoria “Start-up” del “Premio Eccellenze d’Impresa 2019”, patrocinato da Borsa Italiana e organizzato da Eccellenze d’Impresa, progetto culturale nato dalla partnership tra Gea-Consulenti di Direzione, Arca Fondi Sgr e Harvard Business Review Italia. 

Queste le motivazioni della prestigiosa Menzione speciale: “La startup prop-tech Italianway ha mosso i primi passi nel settore turismo-hospitality alla fine del 2014 accogliendo viaggiatori di tutto il mondo nelle seconde case inutilizzate prima dei milanesi e poi di tutti gli italiani. Grazie ad un modello operativo ben strutturato, ad un Team di 100 persone laureate e plurilingue, e ad un software integrato, sviluppato internamente con oltre due milioni e mezzo di euro di investimento ed in grado di gestire l’intero processo del vacation rental, è rapidamente diventata il più grande property manager di Milano". 

"A fine gennaio 2019 ha lanciato il primo franchising del settore attivando in pochi mesi 40 destinazioni italiane e ad oggi l’azienda fondata da Davide Scarantino e guidata da Marco Celani gestisce complessivamente oltre 700 immobili in tutta Italia tra appartamenti, ville e residenze d’epoca (prenotabili direttamente dal suo portale) e ha chiuso gli ultimi bilanci con un giro d’affari di oltre 11 milioni”, si legge ancora nella menzione. 

“Siamo orgogliosi di questo prestigioso riconoscimento - commenta l’ad di Italianway Marco Celani - che arriva mentre siamo fieri di annunciare che nel 2019 supereremo il traguardo delle 100.000 notti vendute nelle case italiane da noi gestite. Grazie alle continue implementazioni software su cui abbiamo investito, oggi conosciamo nel dettaglio le caratteristiche e il grado di soddisfazione degli ospiti che ci scelgono, elementi che rappresentano il driver di crescita del giro d’affari, anche quest’anno superiore al 30% rispetto al 2018, più del doppio rispetto alla crescita del settore extra-alberghiero nel suo complesso”. 

Nella giuria del Premio, giunto alla sesta edizione, che ha conferito la Menzione speciale ad Italianway ci sono: Raffaele Jerusalmi, ad di Borsa Italiana, Gabriele Galateri di Genola, presidente di Assicurazioni Generali, Marco Fortis, vicepresidente di Fondazione Edison, Patrizia Grieco, presidente di Enel, e Luisa Todini, presidente di Todini Finanziaria Spa. 

Italianway ha investito 2,5 milioni nella piattaforma software Kalisi, oltre 700 immobili gestiti in tutta Italia (per un totale di 1895 “posti letto”), ha 96 dipendenti, mentre sono 40 le destinazioni italiane attivate dal lancio del primo franchising del vacation rental con circa 80mila prenotazioni gestite e 153mila ospiti accolti da quando la startup nata a fine 2014 è diventata operativa (primavera 2015).