Premio Lissone, tutti i selezionati entrano in collezione al MAC

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 1 giu. (askanews) - Dopo i mesi di chiusura per pandemia riparte anche il Museo d'Arte Contemporanea di Lissone con una edizione speciale del Premio Lissone per la pittura. Posticipata di alcuni mesi, l'edizione 20/21 dal titolo "Breve storia di una nuova prospettiva in pittura" espone le opere dei quindici artisti selezionati quest'anno e quelle delle precedenti quattro edizioni conservate nelle collezioni museali. La mostra si svolgerà dal 6 giugno al 3 ottobre 2021.

Per il Premio Lissone 20/21, il curatore Alberto Zanchetta, già direttore artistico del MAC, ha proposto una formula rinnovata in base alla quale, a differenza delle edizioni precedenti, verranno conferiti dei premi-acquisto a tutti gli artisti selezionati, sostenendo così la comunità artistica a fronte dell'emergenza pandemica che ha messo in grande difficoltà anche il settore dell'arte visiva. Tutte le opere in mostra avranno pertanto il privilegio di entrare a far parte delle collezioni permanenti del MAC, per un valore complessivo che si stima superiore agli 80mila euro.

Come ha spiegato il curatore, "il patrimonio artistico del Premio Lissone è un patrimonio di conoscenze, andrebbe cioè ascritto alla categoria della ragione e non solo a quello dell'estetica; l'augurio, quindi, è che questa eredità possa essere presa d'esempio anche nel prossimo futuro". Ed è per lo stesso motivo che l'edizione corrente è stata ideata come un'incursione nella memoria remota e recente: remota perché tenta di ripristinare un legame e una continuità con lo storico Premio Lissone, recente perché espone, oltre alle opere dei selezionati di quest'anno, quelle che sono entrate nelle raccolte del MAC durante le quattro edizioni precedenti.