Prende a calci e pugni i controllori del bus: arrestato 21enne a Roma

calci controllori bus

Un ragazzo di 21 anni è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, allertati da una segnalazione al 112. Secondo le prime informazioni, infatti, il giovane avrebbe aggredito con calci e pugni i controllori dell’autobus. L’episodio è avvenuto a bordo delle linea 545 di un mezzo dell’Atac di fronte agli altri passeggeri. I controllori, secondo la ricostruzione, avevano chiesto al 21enne (e a tutti i presenti) di esibire il titolo di viaggio, ma il giovane non ne ha voluto sapere. Persa la poco pazienza è passato all’azione. Secondo quanto riferisce tgcom24, inoltre, si tratta di un ragazzo con precedenti, senza fissa dimora e originario del Gambia. Infine, i militari lo hanno arrestato con le accuse di resistenza a incaricato di pubblico servizio e interruzione di pubblico servizio.

Calci e pugni ai controllori

L’episodio è avvenuto nei pressi della stazione ferroviaria di Roma Tiburtina. I controllori sono saliti a bordo del bus 545 dell’Atac e hanno richiesto di esibire i titoli di viaggio. Un ragazzo di 21 anni, però, li ha aggrediti a calci e pugni. Da quanto si apprende il giovane sarebbe senza fissa dimora e avrebbe dei precedenti. L’aggressione ha causato un ritardo del servizio pubblico di quasi un’ora. Il ragazzo, però, è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma (intervenuti dopo la segnalazione al 112) e lo hanno accompagnato in caserma. Dovrà rispondere di resistenza a incaricato di pubblico servizio e interruzione di pubblico servizio. Infine, nell’attesa del rito in direttissima, il 21enne, di origine del Gambia, è stato trattenuto in caserma.